46 Jobs | 974661 Resumes

Category: ExecutiveSurf News

We’re all doomed: the credit crunch panic.

"A financial crisis unmatched since the Great Depression" "UBS to axe 6,000 jobs" "How to keep a roof over your head" "Swiss banking giant writes off another £9.6 billion" The above are all headlines from newspapers and magazines in the past week. We are currently drowning in articles on the credit crunch, so we have decided to add to the overload by looking at this latest scare story; what it means for you, your business, and how to avoid financial Armageddon. What is a credit crunch? In America, banks were selling mortgages to people with poor credit history, who later could not repay these ‘sub prime' mortgages. House prices fell, interest rates rose and missed repayments led to mass repossessions. Buying loans from other banks is cheaper than borrowing from the Federal Reserve and these ‘sub prime' mortgages were sold and resold, often to overseas banks. Once it was evident a lot of these loans were going unpaid, banks decided they could no longer trust…

Read More

Febbraio 2008

29/02/2008 - Mario Rosso è stato nominato AD di Tiscali: Rosso subentra a Tommaso Pompei. 29/02/2008 - ImpresaTV, web TV interamente dedicata alle aziende, ha affidato a Roberto Marazzi la carica di direttore marketing. Marazzi, 50 anni, romano, ha compiuto il suo percorso professionale dal Gruppo Flammini, al ruolo di amministratore delegato per le edizioni Cioè, alla posizione di direttore commerciale di Conti Editore. 29/02/2008 - Seat Pagine Gialle ha nominato Francesco Lancellotti direttore vendite PMI di area per il Sud. Lancellotti, 56 anni, inizia nel 1981 nella divisione vendite di Icar, attiva nel commercio di automobili e nella A.F.B. di Firenze, accessori moda, in particolare nei mercati del centro e Sud America. Entrato in Seat nel 1984, da allora ha ricoperto diversi incarichi nella direzione vendite, in molti territori del centro Sud e Sud. 28/02/2008 - Il CdA di Visiant ha nominato Simone Marini amministratore delegato e Giuseppe Longo vicepresidente. Marini ha iniziato in Accenture all'interno della divisione technology. Dopo una breve esperienza nel…

Read More

Profile: Edwin Bessant

Edwin Bessant is ceo of Ceuta Healthcare, an outsourcing health and beauty company. It is based in Bournemouth and has ten divisions with 150 employees. In brief, what does Ceuta Healthcare do? We are Europe’s leading health & beauty outsourcing business. We represent and manage global healthcare businesses, offering sales, marketing, logistics, invoicing and customer service. Our clients include Unilever, Bayer, Procter P&G, Heinz, Reckitts, Aventis and Pfizer. We have brand fostering agreements, where we have total management responsibilities for brands such as Ponds, Signal, Mentadent, Brut, Zantac and Enos. We also own two brands; Shield soap and Halos & Horns. Ceuta has won many high profile awards for its work, by consistently exceeding industry expectations. How does Ceuta stay ahead of the game in a hugely competitive field? We try to retain a good time-framed vision and employ excellent staff, implement best practices and good training programmes. We strive to excel for our clients. It is important to be transparent and realistic. We also…

Read More

Che piani avete per la Polonia? Lo chiediamo a Rod Bailey, CEO di ExecutiveSurf.

Come siete organizzati? Abbiamo un team di ricerca dedicato qui a Londra, e a Varsavia Adam Piekarski è a capo di un gruppo di esperti locali, anche per quanto riguarda i contenuti. Perché investire in Polonia, piuttosto che in Europa occidentale? Era da tempo nei piani, e l’Europa centro-orientale rappresenta ancora una grande opportunità. C’è sempre un rapporto tra opportunità e facilità d’ingresso, in questo favorevole a noi. Il nostro target sono i dirigenti e i quadri tecnici super specializzati e in Polonia, in genere, troviamo una forza lavoro esperta e molto ben formata. Già adesso inseriamo, per conto dei clienti, molti polacchi in aziende di tutta Europa. E’ un paese grande, con 40 milioni di abitanti, e anche questo ci attrae. C’è una classe manageriale, già ben nutrita, cresciuta in Polonia alla scuola delle multinazionali. Il lavoro è ancora abbastanza a buon mercato (circa il 30% meno dell’Europa occidentale) e le aziende hanno iniettato liquidità per insediare poli avanzati; il paese può rivaleggiare, in…

Read More

Profile: Skye Hauptman

Skye Hauptman, 41, is the founder and ceo of BlueMatrix. The firm was started nine years ago and now has offices in New York and Europe, employing 55 people. ExecutiveSurf caught up with Skye on a recent business trip to Moscow. Tell us about BlueMatrix? What does your company do? We provide an online (web-based) suite of applications to help financial analysts or stock researchers publish their ideas and disseminate them to their clients. The process has become quite regulated over the last decade and our applications try to make this process as quick and accurate as possible. Our clientele is mostly the boutique or industry vertical investment houses. These are firms that do not wish to build a proprietary system but want to greatly improve the time it takes for their investment ideas to reach the marketplace. We find that most of the really innovative ideas and requirements come from the smaller type of firms; they are usually run by very smart people who…

Read More

Social networks get professional

Six degrees of separation: In 1929, Hungarian writer, Frigyes Karinthy, proposed that anyone can be connected to anyone else on the planet through a chain of acquaintances with no more than five intermediaries.In the 1950s, professor JA Barnes described a social network as an association of people, drawn together by family, work or hobby. Today, googling 'social networks' produces 135 million results and the definition has changed somewhat.Most people now think of somewhere on the internet where people meet to chat, socialise and network. MySpace, Bebo and Facebook are all social networks that help people with similar interests to connect.They are a very new phenomenon. Facebook was founded at Harvard University, by Mark Zuckerberg, in 2004 and was restricted to Harvard students, but gradually others were added. Since 2006, anyone with an email address has been able to join. It has grown exponentially and currently has around 50 million members worldwide.Last month Microsoft bought a 1.6% share of Facebook for $240 million, which values the…

Read More

Motherhood: lifestyle choice, duty or right? Maternity Leave in 2007

"A face only a mother could love"Europe's working-age population is shrinking and there is concern that this demographic decline will lead to a similar economic collapse. With fewer workers to pay the health and pension bills of an elderly population, states will face unforeseen financial burdens. The current European ratio of over 65s to those of working age is one-to-four and is set to rise to one-to-two by 2040.In Germany, in 2005, births fell by 2.8% on the previous year and it has Europe's lowest birth-rate (see fig 1). One minister warned that they were risking "turning the light out” if it did not pick up.(Fig. 1)Births per 1,000 inhabitants in Europe in 2004Germany: 8.6Latvia: 8.8Poland:9.3Hungary: 9.4Greece: 9.4Czech Republic: 9.6Austria: 9.7Italy: 9.7Spain: 10.6UK: 12.0France: 12.7Ireland : 15.2EU average: 10.5Source: EurostatWomen account for 45% of the European workforce and the question is: "How do they contribute economically whilst providing the future workforce?” Governments introduce incentives to encourage children, but companies are left to pick up the…

Read More

Saluti

Con questo invio si chiude la newsletter di ExecutiveBoard. Si interrompe così, per decisione dell’editore, la redazione del primo career magazine on line. In tre anni la testata ha subito un restyling e un cambio di direzione. Con la nuova veste editoriale associata alla newsletter settimanale abbiamo raggiunto un numero di lettori sempre crescente. I soli abbonati alla newsletter, partita nell’aprile 2001, sono oggi più di 23.000. Abbiamo studiato e realizzato un format che molti giornali, on line e non, hanno seguito. Abbiamo introdotto nuove tematiche legate alla carriera, abbiamo sperimentato inediti terreni d’indagine, a volte anche dissacranti, e abbiamo offerto servizi innovativi ai lettori. E il nostro modello è stato abbracciato da molti colleghi. Tutto questo non può che sottolineare quanto il giornale abbia centrato le tematiche di maggiore rilievo e interesse. Il mio ringraziamento va a tutti i lettori, attenti e partecipi. Grazie ad alcuni di loro sono addirittura nati veri e propri confronti su specifiche questioni. Infine un ringraziamento speciale va all’editore…

Read More

Alla guida dei creativi

Ha alternato per alcuni anni l’attività di copywriter a quella di autore per la televisione, infine, nel ’92 è definitivamente passato alla pubblicità. Roberto Vella, 42 anni, è dal 2000 direttore creativo esecutivo di Bates Italia. Una crescita praticamente mono-agenzia, se si escludono le esperienze iniziali in Grey e Ogilvy&Mather e molto lineare. Un percorso classico, per chi ci arriva, dal copy writing al timone della creatività della filiale italiana di una multinazionale americana. Sue, tra le recenti campagne, quella TV delle spremute fresche Santàl, quella stampa dei motori diesel di Seat Auto e quella per il cinema di Caffè Borghetti. Che spazio ha la gestione delle persone per un direttore creativo? Gestire persone come i creativi è complesso. Molto spesso ci troviamo davanti a personalità dotate di forte senso critico e di un “ego” importante. Per questo il momento del copy judgement è molto delicato. E’ fondamentale avere la fiducia di chi ha lavorato prima di giudicare un lavoro creativo che implica per definizione…

Read More

Alberto Crippa: brand management

Una carriera dalle scelte fortunate quella di Alberto Crippa: nelle radio private al momento dell’esplosione del nuovo mezzo, passa poi alla discografia a metà degli anni ’80, quelli del boom. Il Boss, i Rolling Stones, Santana sono, per citarne alcuni, i musicisti con cui ha a che fare da marketing director in CBS/Sony Music. Arriva alla Walt Disney nel ’90, anno in cui l’uscita del film animato “La Sirenetta” segna il grande rilancio del colosso dei cartoni, e la sua permanenza in azienda per tutti gli anni Novanta coincide con il periodo definito Il grande rinascimento disneyano. Infine la Ferrari. “Ho firmato il contratto di venerdì e la domenica successiva la Ferrari ha vinto, dopo 21 anni, il titolo. Sono sicuramente fortunato”. Crippa, classe ‘57, dal 2000 è general manager di Ferrari Idea, dove ha la responsabilità mondiale del marchio: dal licensing al retail. Non è difficile il passaggio dalla multinazionale, ad un’azienda così legata alla personalità del suo imprenditore? Nella multinazionale se sei in…

Read More

©2018 ExecutiveSurf | +44 2077291837 | Registered in England no. 1111 7389 - VAT registration no. GB 291 0514 23