46 Jobs | 974661 Resumes

Esperienze di mindfulness

Abitudini, Pilota automatico, Schema mentale, Tendenza alla ripetizione, Riflesso condizionato, Influenza neurale “dall’alto verso il basso”, Lifetrap, Pregiudizi… sono molte le definizioni che si possono usare per descrivere quella tendenza a vivere in modo inconsapevolmente reattivo. Ma senza relazioni non si può vivere, non si può lavorare.

Che fare allora?

Non sentire, non vedere, non udire…reagire come si è sempre fatto… distrarsi… negare che vi sia sofferenza… non la elimina ma anzi la aggrava. Solo se diventiamo pienamente consapevoli dell’acqua in cui viviamo, cioè di quel che è veramente la nostra esperienza, momento dopo momento, possiamo ridurre lo stress determinato dal modo in cui entriamo in contatto con le persone e con gli eventi della vita.

Cos’è e come funziona la mindfulness

La mindfulness è un’attitudine umana universale: è l’intenzionale, non giudicante, modalità di essere attenti, con la mente e con il cuore, al dispiegarsi dell’esperienza, nel momento presente. In tal modo una persona può interrompere i propri abituali automatismi di reazione. Si tratta di imparare a schiacciare il tasto “pausa”, per evitare di continuare a mettere in atto reazioni comportamentali inadeguate o rappresentazioni del sé non autentiche: questo è un passaggio cruciale per recuperare il benessere psicologico e l’integrazione mente-corpo.

La MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction)

Messo a punto sul finire degli anni ’70 da Jon Kabat- Zinn presso l’Università del Massachusetts, il programma MBSR viene insegnato nelle maggiori università negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, in Australia e più di recente in Europa, e la sua pratica è ormai presente in svariati settori. Questo tipo di training è indicato per consolidare le capacità di far fronte allo stress e alle difficoltà relazionali e per favorire una migliore regolazione delle emozioni, specie nelle professioni ad alto impatto emotivo.I contesti nei quali la mindfulness viene praticata per rispondere a situazioni di stress sono clinici, universitari, aziendali, didattici. Oggi una vasta produzione di studi e ricerche scientifiche è in grado di documentare i risultati raggiunti dal programma. Si possono visitare a tale scopo: www.umassmed.edu/cfm , www.mindfulnet.org.

A chi si rivolge

In generale alle persone che sono interessate ad un percorso di riduzione consapevole dello stress, fisico, mentale, relazionale, emotivo. Agli operatori delle professioni di aiuto (medici, psicoterapeuti, counsellor, infermieri, operatori socio sanitari). Agli attori organizzativi impegnati in ruoli manageriali, di leadership e di cura delle risorse umane; alle professioni di supporto esterno alla funzione Risorse Umane, come formatori e coach. Ad insegnanti ed operatori della scuola.

Conduttore

Marco Ghetti; coach, formatore, docente alla LUISS. E’ partner fondatore di Mosaic Consulting e direttore del Mosaic Leadership Institute. Si è formato in quindici anni di pratica e ritiri di meditazione. Ha seguito il training di abilitazione a condurre il programma MBSR presso il Center for Mindfulness della Facoltà di Medicina della Università del Massachusetts. E’ Socio Fondatore e Consigliere Direttivo di Esperienze di Mindfulness.

Incontri di presentazione a ingresso libero (necessaria prenotazione): 10 e 17 gennaio 2012, ore 18.45

Inizio corso: 24 gennaio ore 19.45

Tutti gli incontri si terranno presso: Centro Feldenkrais, via Frua 8, Milano. Metro De Angeli.

Per informazioni e iscrizioni: Tel. 333/38.11.324; info@mindesp.it www.mindesp.it

 

Leave a comment:

©2020 ExecutiveSurf | +44 2077291837 | Registered in England no. 1111 7389 - VAT. GB 291 0514 23