46 Jobs | 980000 Resumes

Category: ExecutiveSurf News

Nicola Baroni: ritorno alle origini

L’MBA lo ha avviato ad una carriera che passa dalla consulenza in Valdani Vicari & Associati nel 1993 e The Herald Group nel 1997, alla direzione commerciale e marketing in grandi realtà aziendali italiane come Merloni e Bocchiotti. Dopo la direzione generale della filiale italiana di Unoaerre, Nicola Baroni torna a mettere a frutto la sua decennale esperienza in A.T. Kearney per un progetto di consulenza più avanzato. “Quello che vogliamo fare è spostare il focus del consulente sulla realizzazione, non limitarci ad indicare le linee-guida”. Che valore ha avuto il master nel suo sviluppo di carriera? Il master ti dà la capacità di interpretare l’azienda come un insieme integrato di effetti causali. Tutto ciò che è realizzato in un’area funzionale provoca conseguenze nel resto della società. Il primo valore aggiunto che un master fornisce, in termini di pure capacità professionali, è quindi di percepire la visione globale di una specifica realtà. L’MBA Bocconi, inoltre, mi ha dato visibilità sul mercato, soprattutto nei confronti delle…

Read More

Stefano Aldrovandi: esordio tecnico, sviluppo commerciale

Quindici anni nel mondo del software, da un approccio puramente tecnico, come software analyst, a quello commerciale nel marketing e nelle vendite. Stefano Aldrovandi, viaggiatore dei mercati europei in rappresentanza delle multinazionali del software: dalle francesi Concept (attuale Diagram) e GSI, alle americane Hyperion e Cincom, fino all’approdo in AltaVista con l’attuale incarico di business manager Italia, Grecia e Turchia di AltaVista Business Solution. Ha iniziato la sua carriera in due software company francesi, entrando in Concept Italia nel 1988 e in GSI nel 1990 per passare poi alle multinazionali americane: Hyperion nel 1995 e Cincom nel 1997. Come si è trovato in queste diverse culture? Personalmente apprezzo l’efficienza statunitense nell’organizzazione della gestione aziendale, nel fissare gli obiettivi e motivare le persone. Tuttavia ho riscontrato, a volte, una scarsa attenzione alle esigenze dei mercati europei. I francesi, d’altra parte, hanno sicuramente più esperienza in questi mercati, ma poca flessibilità al di là dei loro confini. Cosa le ha dato la relazione con un management estero?…

Read More

Novembre 2005

30/11/2005 – Dal 1° gennaio 2006 Alessandro Iozzia assumerà l'incarico di direttore comunicazione e immagine di Indesit. Quarant'anni, dopo l’attività giornalistica, Iozzia è passato alla comunicazione prima come direttore relazioni esterne del gruppo Camuzzi, poi come partner di D&C Financial Communication e infine come senior director di Bonaparte48. 29/11/2005 – Domina, distributore di prodotti multimedia per il mercato italiano, annuncia la nomina di Mauro Di Leo a direttore vendite. Di Leo ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità nell’ambito delle vendite: ha iniziato da responsabile vendite per ICAL (distributore ufficiale per Casio calcolatrici, TV e digital diary) ed è passato poi coordinatore delle rete vendita di Lorenz. Successivamente ha collaborato con Targus Italy, 1Idea Italia e T-Logic con l’incarico di sviluppare nuovi canali distributivi. 28/11/2005 – Enza Fumarola ha assunto l’incarico di direttore generale Italia e Grecia di SSA Global, società attiva nei servizi e nelle soluzioni ERP estese. Fumarola, laureata in ingegneria e con un Master in organizzazione aziendale ed informatica, era direttore dei servizi…

Read More

Nicola Ciniero: l’attenzione alle persone è la chiave del merger di successo

Nicola Ciniero, 45 anni, è direttore generale e amministratore delegato di Compaq Computer Italia. La sua è una carriera maturata prevalentemente nel settore dell’hi-tech, passata dalla direzione delle risorse umane in Sperry Univac, fino all’ingresso, nel 1997, in Compaq Italia alla direzione commerciale. Sette aziende, cinque fusioni e un grande insegnamento "rubato" alle società che hanno tracciato il panorama tecnologico internazionale: l'attenzione alle relazioni interpersonali come strumento di successo. Dalla direzione del personale in Sperry Univac nel 1978 alla carriera nel commerciale in aziende quali Hp, Nixdorf Computer e Zenith Data Systems. Come spiega questo passaggio? Direi innanzitutto che lavorare nelle risorse umane è un’attività che si può definire un “mestiere” di tipo quasi artigianale. Non esistendo una scuola specifica che abiliti a questa professione, il neolaureato che esce dall’università e che voglia intraprendere questo tipo di carriera si trova a dovere affrontare una vera e propria scuola sul campo. Io sono stato fortunato ad avere avuto grandissimi capi, che mi hanno permesso di maturare…

Read More

Valeriano D’Urbano – Consulenza, palestra per il manager

Dodici anni nella consulenza in Andersen Consulting (ora Accenture), poi nel '95 il passaggio in azienda, alla Banca Popolare di Ancona, del gruppo Banca Popolare di Bergamo Credito Varesino, di cui è vice direttore generale. Parliamo di Valeriano D'Urbano, da un anno anche amministratore delegato di Coralis, marketplace per le pmi, che dichiara finita l'era dei 'garage boys', confermando la centralità del manager senior in un ruolo di guida e sviluppo nella new economy. Ha esordito nella consulenza e già da allora si è avvicinato al mondo bancario. E' stata una precisa scelta o un caso? Un caso. Ho cominciato con progetti per l'industria, poi sono passato ad un primo lavoro per una banca, cui ne è seguito subito un secondo e da lì è partito un meccanismo tipico per la consulenza. Si acquisisce esperienza nel settore di una industry particolare e, inevitabilmente, la società di consulenza prende a "venderti" per la specializzazione acquisita. Nel mio caso per quella finanziaria. Sono rimasto nelle banche occupandomi…

Read More

Luglio 2005

04/07/2005 - Luigi Gubitosi è stato nominato direttore finanziario di Wind, al posto di Marco Alverà. Gubitosi arriverà ufficialmente in Wind il prossimo primo agosto. Proviene da Fiat, dove ricopriva il medesimo incarico. Per il gruppo Fiat, nel quale ha lavorato sin dal 1986, Gubitosi ha svolto diverse funzioni, tra le quali vice presidente senior, tesoriere di gruppo, amministratore delegato di Fiat GeVa e presidente di Fiat Finance Usa a New York. 04/07/2005 - Carlo Massone è stato nominato fund manager di Olinda Fondo Shops, fondo comune di investimento immobiliare di tipo chiuso gestito da Pirelli RE SGR. Massone si occuperà del coordinamento di tutti gli aspetti finanziari, immobiliari ed amministrativi legati all'attività del fondo e del rapporto con gli organi di rappresentanza degli investitori previsti dalla corporate governance della SGR e del Fondo. Massone sostituirà in Pirelli RE SGR Luciano Maranzana che lascia la società. 04/07/2005 - Genesys Telecommunications Laboratories Inc., filiale indipendente di Alcatel, ha annunciato la nomina di Massimo Buraschi a marketing…

Read More

Stefano Baschiera – Parola d’ordine: autonomia

Parla di indipendenza e di autogestione come conditio sine qua non del proprio mandato e come grande stimolo nel lavoro Stefano Baschiera, 41 anni, da febbraio amministratore delegato della Moët Hennessy Italia (gruppo LVMH). La sua formazione professionale ha avuto inizio alla Procter & Gamble, dove ha lavorato dal 1983 al 1988 come product manager. E' approdato, poi, alla Scott Paper Company (1988) come direttore marketing & vendite ed infine è passato nel '96 a far parte del gruppo Moët Hennessy. Sono diversi gli incarichi ricoperti da Baschiera in questi ultimi anni all'interno del gruppo: direttore commerciale, direttore generale e, da ultimo, la recente nomina che lo ha posto a capo di Moët Hennessy Italia. Nei suoi passaggi ci sono sempre multinazionali. E' un caso o è una scelta? Una scelta nata dal caso: la decisione iniziale di lavorare per P&G ha fatto sì che il mio profilo fosse più appetibile per i grandi gruppi internazionali. Come, per esempio, per la Moët Hennessy. Quella è…

Read More

Tomaso Quattrin: la net economy a scuola da Big Blue

Da un'esperienza trentennale in IBM alla presidenza di una net company. Questo l'itinerario che ha portato Tomaso Quattrin ad Altoprofilo dopo essere stato dal 1995 al 1998 amministratore delegato e direttore generale di IBM Semea e di IBM Italia e presidente dal 1996 al 1999 e, per sette mesi, amministratore delegato di SEA Società Esercizi Aeroportuali. Quattrin ha raccontato ad ExecutiveBoard le sue passate esperienze e il suo entusiasmo per questo nuovo incarico. Trent'anni nella stessa azienda cosa hanno significato? Sono stati tre decenni di apprendimento e formazione continui: ho acquisito un metodo che si è rivelato valido anche in altri contesti. Nel corso degli anni IBM ha dovuto affrontare inevitabili trasformazioni, ma ha saputo mantenere uno stile inconfondibile. Chiarezza dei ruoli, importanza dei processi, necessità di un sistema di "check and balance", di valori etici: posso affermare che siano queste le parole chiave di un codice di condotta ispirato all'integrity che segna le persone e entra nel sistema di lavoro di ogni giorno. IBM…

Read More

Lorenzo Campese: vendo tutto e resto

Lorenzo Campese, 34 anni, da libero imprenditore ad amministratore delegato di Decision Italia parla della sua esperienza professionale tra USA e Italia nel settore della Corporate Intelligence, della Security e del Risk Management. Il suo è un settore di consulenza abbastanza atipico. Vuole parlarcene? Ci occupiamo di protezione aziendale dagli illeciti che possono sorgere in un'impresa. Si tratta di un'attività molto diversificata. Esempi tipici riguardano situazioni di frode o di violazione brevettale, concorrenza sleale o contraffazione di marchi. In questi casi noi interveniamo con un'azione di intelligence vera e propria raccogliendo tutte le informazioni utili per risalire alle responsabilità. Inoltre, nel caso in cui un'azienda voglia fare investimenti all'estero realizziamo una valutazione del contesto sociale e politico del paese interessato perché possa preparare strategie vincenti e prevenire eventuali illeciti. La nostra è una consulenza multidisciplinare che si avvale di professionisti provenienti da diverse esperienze: dal settore legale a quello bancario, dall'informatica alla diplomazia. Che ruolo ha avuto Internet nella diffusione di questo tipo di servizi?…

Read More

Marzo 2005

31/03/2005 – Mark Hurd è il nuovo CEO Hewlett-Packard, lascia Ncr di cui era amministratore delegato. 25/03/2005 – RCS MediaGroup annuncia la nomina diTeresa Cremisi a presidente e direttore generale del gruppo Flammarion. Cremisi, che proviene dal gruppo Gallimard dove oggi è direttore editoriale, entrerà inoltre a far parte del CdA di RCS Libri e collaborerà alla definizione della strategia editoriale delle case editrici italiane di RCS, nonché alla definizione ed esecuzione della strategia internazionale di RCS Libri. La responsabilità dell'area libri del gruppo RCS rimane a Giulio Lattanzi, che assumerà anche la carica di amministratore delegato di RCS Libri. 23/03/2005 – Marcello Laurenzio è il nuovo amministratore delegato di Liabel. Laurenzio, che subentra a Marco Zonchello arriva da Triumph International Rome dove era direttore generale. 21/03/2005 – Fabio Primerano è il nuovo direttore generale di Siemens Informatica. 39 anni, laurea in ingegneria elettronica, MBA al MIT di Cambridge, Primerano è stato in Ericsson Telecomunicazioni, Bain & Company e AoNet. E’ entrato in Siemens nel…

Read More

©2015 ExecutiveSurf | +44 2077291837 | Lisvane Systems Ltd - Registered in England no. 5,078,818 - VAT registration no. GB 839 6754 71